Verifica immagini e video online: 5 validi tool per esaminare la credibilità delle fonti da cui si attinge per la pubblicazione dei contenuti.

La stesura di un articolo sul web, che sia di cronaca o un testo creato da un blogger, richiede un livello di competenza molto ampio e variegato. Conoscere le regole grammaticali ed avere una scrittura scorrevole è solo un pezzo di un ingranaggio dalla grande portata. Ad avere una certa rilevanza è anche tutto ciò che precede l’azione della messa su carta (o meglio ancora su WordPress per chi utilizza il pc), ovvero la ricerca delle fonti.

Studiare in precedenza per bene l’argomento è indispensabile per ottenere un prodotto di qualità, in modo tale che possa essere di gradimento al lettore, illustrando tutti i dati e le informazioni a riguardo. Però non bisogna soffermarsi soltanto sulle parole e sui concetti da redigere. Un altro aspetto fondamentale è rappresentato dalla scelta di video e foto, elementi di cui è opportuno constatarne la veridicità, e di conseguenza evitare di pubblicare contenuti falsi, rischiando di veicolare una cosiddetta fake news.

Verifica immagini e video

Le foto e i videoclip rappresentano un elemento significativo per scrivere un articolo di qualità, in modo da presentare con più vigore il contenuto, nonché renderlo più accattivante da un punto di vista grafico. Tuttavia bisogna prestare attenzione a ciò, in quanto è possibile diffondere immagini che non corrispondono al vero, correndo il rischio di veicolare notizie fasulle nonché di fare brutta figura davanti ai lettori.

Per un esempio pratico immaginiamo il lavoro di un giornalista, il quale riceve dalla propria fonte una foto relativa ad una manifestazione di piazza avvenuta lo stesso giorno. Un serio professionista (ma anche chi semplicemente è solito pubblicare immagini per social network o in generale su un blog personale) prima di inserire la fotografia all’interno dell’articolo è tenuto ad appurare l’autenticità. Per fare questo può avvalersi dei numerosi siti online nei quali poter constatare se la stessa risulta attendibile oppure non è altro che una copia di un altro evento avvenuto in un contesto passato.

5 strumenti online per la verifica di foto e video

La migliore arma di difesa in questi casi è un’azione preventiva. Soltanto così si può evitare la diffusione di tutte quelle news false che continuano a vagare sul web. Inoltre è opportuno tener conto che è Google stessa a promuovere contenuti originali, garantendo a questi una migliore indicizzazione.

Per ovviare a questo problema mostriamo 5 strumenti online per l’accertamento delle fonti, due per la verifica immagini, uno per l’identità dei siti web e due per quanto riguarda i video:

FotoForensics

Questa pagina è un ottimo alleato per vedere se l’immagine che si è ricevuta da proprio aggancio, o se scovata sul web, risulta vera oppure modificata. Basterà inserire l’url (se presa dal internet), o cliccare su “scegli file” se è una foto ricevuta da una persona. In seguito verrà mostrato un riquadro riportante le caratteristiche, con quale prodotto è stata fatta la foto, se presenta delle modifiche ecc. Il servizio è totalmente gratuito.

Google ricerca inversa Immagini

verifica immagini

Funzionalità simili le ha pure questo strumento realizzato direttamente da Google per la verifica immagini. La schermata è praticamente identica a quando si deve fare una classica ricerca. In più vi è la possibilità di inserire l’url o fare l’upload cliccando sull’icona riportante la fotocamera. Il responso mostrerà, oltre alle misure e ad altri dati della foto, tutti i siti web in cui è già stata impiegata.

Who.is

Chi ricerca le notizie da altri siti web o vuole soltanto farsi un’idea su una tematica può utilizzare Who.is. E’ l’ideale per vedere chi è l’amministratore e soprattutto che tipologia di indirizzo e dominio ha adoperato (da inserire uno di questi due nell’apposita barra di ricerca). In questo modo si ha una maggiore precauzione nell’imbattersi in segnalazioni infondate.

RevEye Reverse Image Search

Non solo verifica immagini. Sono molteplici i contenuti che vanno messi in un articolo, fra cui i video. Con RevEye reverse è possibile vedere se sono vere le foto impiegate per l’anteprima dei contenuti presi dalla piattaforma Youtube. Non so tratta di un sito vero e proprio ma di un’estensione per Chrome.

Youtube Data Viewer

Consente di osservare il momento esatto in cui un video è stato pubblicato su Youtube (riportando l’url).